Second International Conference MOVE-ME

Second International Conference MOVE-ME

Panoramica

L’Università di Napoli l’Orientale e la Federazione Nazionale Insegnanti Centro di iniziativa per l’Europa (FENICE), quest’ultimo partner del progetto " MOOC per studenti universitari in Mobilità Europea" (MOVE-ME) finanziato nell’ambito del Programma Erasmus+, organizzano la Seconda Conferenza Internazionale sul tema "MOOCs, Language Learning, and Mobility".

La Conferenza si svolgerà il 13 e 14 Ottobre 2017 nella Sala Conferenze dell’Università, sita nel Palazzo Du Mesnil, via Chiatamone, 61 Napoli 80121 a pochi metri dall’incantevole lungomare della città, nei pressi del Castel dell’Ovo, in una zona ricca di bellezze storiche e artistiche, servita da numerosi ristoranti ed alberghi.

Questa seconda conferenza internazionale riunisce professionisti dell'istruzione secondaria ed universitaria, linguisti e tecnologi della lingua da tutto il mondo per dialogare e collaborare su questioni rilevanti per le tre aree principali: i MOOC, l'insegnamento/apprendimento delle lingue e la mobilità degli studenti, fornendo un forum per lo scambio di idee, i risultati della ricerca e le realizzazioni tecniche.

Relatori principali che hanno confermato:

  • Mauro Calise, Università di Napoli Federico II - Italia
  • Donatella Troncarelli, Università per stranieri di Siena - Italia

A proposito del tema

Gli istituti di istruzione superiore di tutto il mondo cercano di potenziare l’offerta formativa agevolando l’accesso e l’integrazione/inclusione in tutti gli aspetti del percorso didattico- educativo. Questo comporta la creazione di un insegnamento più inclusivo e di un ambiente di apprendimento che meglio mette in grado studenti e facoltà di svilupparsi pienamente da un punto di vista cognitivo, sociale, emotivo e professionale, nel rispetto delle loro identità individuali e di gruppo. A tal fine uno strumento sempre più diffuso è il MOOC ((Massive Open Online Course) che ha segnato una pietra miliare nell’uso della tecnologia per l’istruzione. L’estensione, il potenziale e le possibilità dei MOOC sono immense. Tuttavia non sono utilizzabili solo in una estensione globale, la stessa tecnologia può essere utilizzata per migliorare l'insegnamento nel campus e la formazione all'interno di aziende e istituzioni.

L'Europa moderna è caratterizzata dalla mobilità di studenti e professionisti. Qualunque sia la ragione per lo spostamento verso e all'interno dell'Europa, per esempio per intraprendere studi, iniziare una nuova professione, riunire la famiglia, o cercare rifugio –la conoscenza della lingua della comunità in cui si va a vivere svolge un ruolo chiave nel processo di integrazione sociale e professionale. Il recente arrivo di rifugiati e richiedenti asilo ha aggiunto un ulteriore strato di mobilità e ha rafforzato la sfida a sviluppare percorsi di integrazione per i diversi gruppi di persone. La maggiore mobilità ha posto sfide significative. Fin dal 1990 la sperimentazione e valutazione linguistica hanno giocato un ruolo nel modo in cui gli Stati europei hanno risposto a queste sfide, con test linguistici utilizzati in modi diversi per le procedure che disciplinano la residenza di medio termine, l'immigrazione e l'accesso alla cittadinanza. Questa tendenza ha portato anche ad un dibattito in corso sull’etica, la giustificazione, la correttezza e l'utilità del ruolo di utilizzare test linguistici in contesti di immigrazione, integrazione e mobilità.

Infine gli studenti che partecipano a programmi di mobilità (come Erasmus +) di solito hanno un livello B2/B1 di competenza linguistica e si iscrivono a corsi universitari in cui essi sono tenuti a superare le notevoli difficoltà del linguaggio accademico e ad organizzare l’apprendimento in modo autonomo ed indipendente. Tuttavia, le competenze necessarie per l’uso quotidiano di un linguaggio standard differiscono notevolmente da quelle richieste per la comunicazione in contesti accademici.

La conferenza esplorerà tre fenomeni principali:

  • i MOOC come modello rivoluzionario e stimolante all'interno dell’istruzione formale, dell'apprendimento permanente e della formazione non formale, il loro uso nell’apprendimento delle lingue e il loro impatto in tutto il mondo;
  • l'innovazione nell'insegnamento delle lingue e la metodologia di apprendimento in una società sempre più multilingue;
  • la mobilità degli studenti, destinata ad aumentare in modo esponenziale dal momento che la globalizzazione dei mercati e l'internazionalizzazione della formazione diventano sempre più consistenti.

La Conferenza comprenderà:

  • relazioni,workshop e sessioni pratiche di formazione sui risultati della ricerca, intuizioni ed esperienze pratiche o esempi di buone prassi relativamente ai MOOC e/o all'apprendimento delle lingue e/o alla mobilità;
  • sessioni informative che descrivono diverse iniziative e sviluppi legati a questi campi sostenuti da programmi europei o nazionali.

Temi

Si invita a sottomettere gli articoli di ricerca relativi a MOOC, apprendimento delle lingue e mobilità. Esempi di temi rilevanti per la conferenza includono le seguenti aree:

  1. MOOCs - design, learning, teaching, quality assurance, etc.
  2. CALL and its normalisation<
  3. Mobile-assisted language teaching and learning
  4. E-learning solutions for language teaching and learning
  5. Informal language learning and technologies
  6. Virtual classrooms, eLearning, and ePortfolio
  7. Monitoring and evaluation of language learning with technologies
  8. Recognition and validation of language skills acquired through MOOCs
  9. MOOCs to support multilingualism and international Mobility
  10. Technologies and/or Multimedia for Languages for Specific Purposes (LSP)
  11. Technologies and/or Multimedia for Content and Language Integrated Learning (CLIL)

Scientific Committee

  • Federico Corradi, Università L'Orientale of Napoli - Italia
  • Anna De Meo, Università L'Orientale of Napoli - Italia
  • Laura Incalcaterra Mcloughlin, National University of Ireland, Galway – Irlanda
  • Qian Kan, The Open University – Regno Unito
  • Johanna Monti, Università L'Orientale of Napoli - Italia
  • Andrea Villarini, Università per stranieri di Siena - Italia

Registrazione

Le registrazioni alla Conferenza sono aperte.

La partecipazione al convegno è gratuita sia per i presentatori che per i semplici partecipanti ma dato il limitato numero di posti disponibili è richiesta una preventiva registrazione.

Vi invitiamo ad inviarci i contributi relativi alle vostre ricerche, a presentazioni di casi di studio e a risultati di progetti finanziati dall'UE.

  • Gli autori hanno a disposizione 20 minuti per la presentazione. Il termine ultimo per la presentazione delle proposte è il 17 Giugno 2017.
  • Ogni autore può presentare al massimo due contributi;
  • Le lingue ufficiali della Conferenza sono l'inglese e l'italiano. I contributi e le presentazioni in Power point devono essere scritte in inglese mentre i relatori possono scegliere se esprimersi in italiano o in inglese;
  • I contributi possono essere relativi ad uno o più dei temi sopra indicati.

Il comitato scientifico effettuerà una valutazione dei lavori presentati basata sulla originalità, qualità tecnica e forma di presentazione e il risultato sarà comunicato agli interessati entro il 15 luglio 2017.

Tutti i contributi ed i lavori scientifici accettati saranno inclusi negli atti della conferenza.

Newsletter

Per ricevere informazioni sulle attività di MOOC2move (conferenze, incontri, OER) iscriviti alla newsletter semestrale, per l'eventuale cancellazione usa il modulo fornito nella sezione Contatti.

La tua iscrizione è avvenuta con successo
Siamo spiacenti, ma sembra che server di posta non risponda correttamente. Per favore riprova più tardi!
L'indirizzo e-mail inserito non è valido
Université Grenoble Alpes Fenice.eu The Open University Universitatea din Bucuresti Universidad de Leon Universidad de Alicante